Trasformazione elettronica: arriva anche lo scontrino elettronico.

Alla fatturazione elettronica ora si affiancherà anche l’emissione elettronica degli scontrini.

Inizia a prendere forma il decreto fiscale collegato alla manovra di bilancio: sulla scia della fatturazione elettronica, a partire da luglio 2019 gradualmente la digitalizzazione riguarderà, secondo quanto previsto da una bozza del decreto, anche l’emissione degli scontrini fiscali.

Dal 1° luglio infatti, secondo quanto già previsto dalla legge del 2016, sarà obbligatorio lo scontrino elettronico per tutti gli esercenti che abbiano un volume di affari superiore alla soglia dei 400mila euro. Per coloro che invece non raggiungono tale tetto di introiti, l’entrata in vigore dell’obbligo è fissata al 2020.

Lo scontrino fiscale per combattere l'evasione.

Il nuovo scontrino elettronico, come logico, si affiancherà alla fattura elettronica. Lo scontrino digitale, difatti, rientra nell’insieme di misure proposte per combattere l’evasione fiscale del nostro paese. Come funzionerà lo scontrino elettronico? Verranno installati dei speciali registratori di cassa che, contemporaneamente alla registrazione immediata della transazione, invieranno telematicamente ogni singolo corrispettivo giornaliero scontrinato direttamente all’Agenzia delle entrate.

Questi scontrini di nuova generazione registreranno diverse informazioni che saranno nell’immediato disponibili al controllo fiscale dell’Agenzia delle Entrate: importo, dati dell’esercizio commerciale, partita Iva, data e ora di emissione, matricola del misuratore fiscale e logotipo.

Tale innovazione verrà accompagnata da una serie di incentivi e iniziative di sensibilizzazione. Varie agevolazioni finanziarie verranno erogate per favorire l’adeguamento alle nuove disposizioni, come ad esempio il compenso per l’acquisto dei registratori telematici. Allo stesso modo, dal lato del consumatore è in programma l’organizzazione di una vera e propria “lotteria degli scontrini”, un’estrazione a premi che sorteggerà tra gli scontrini emessi quello vincente. Tale lotteria premia il detentore dello scontrino e l’esercente che lo ha emesso, il che dovrebbe incentivare i clienti a chiedere l’emissione dello scontrino e gli venditori stessi a emetterne il più possibile.